12 gennaio 2017
12 gennaio 2017,
 0

contattaci per ristrutturazione bagno

Per completare la ristrutturazione del vostro bagno, sarà necessario inserire tutti i sanitari, quali il wc, il lavabo, il piatto doccia e tutti i miscelatori.

In questo contesto la scelta  dei mobili assume un ruolo fondamentale per garantire una certa armonia all’ambiente.
A differenza di pavimento e delle pareti si potrà osare  di più senza, però, esagerare rendendo inutile lo sforzo delle scelte precedenti.
Un’importante considerazione per quanto riguarda il wc, il lavabo e il bidet è la scelta di usare sanitari di appoggio o sospesi, nel primo caso l’installazione risulta essere più semplice e meno dispendiosa mentre, nel secondo caso, si dovrà valutare il materiale su cui verranno fissati utilizzando uno speciale kit di fissaggio chiamato staffe che, garantirà una resistenza ad un peso di 300kg circa.

Ristrutturazione bagno: posa del wc e  bidet

La prima cosa che andremo a fare sarà quello di installare il wc collegandolo al tubo di scarico precedentemente creato durante il rifacimento dell’impianto idraulico.

Praticamente verrà applicato il silicone sulle superfici del pavimento che andranno a contatto con i sanitari per poi riposizionarli con lo scopo di far coincidere i bulloni con i fori precedentemente creati.

Gli operai alla fine collegheranno lo sciacquone al water come anche le cannette e lo scarico del bidet per poi montare il miscelatore.

Ristrutturazione bagno: posa del lavabo

I nostri operai fisseranno le staffe al muro posizionando il lavabo e sigillandolo con il silicone.
Verrà, poi, montato il sifone collegandolo allo scarico.
Infine, verrà montato il rubinetto collegandolo, anch’esso, ai tubi di scarico.

Ristrutturazione bagno: posa del piatto doccia

In una ristrutturazione del bagno ben fatta la posa del piatto doccia deve avvenire su un fondo di sabbia o calcina magra, senza mai utilizzare malta grassa o gesso.

I nostri operai faranno in modo da far coincidere il punto di scarico con il sifone e la parte inferiore della piletta, la quale potrà essere bloccata con le viti.
Importante sarà quella di lasciare tra il piatto doccia e le piastrelle un piccolo spazio da sigillare con dello stucco elastico in modo tale da evitare il danneggiamento dello stesso a causa di piccoli movimenti della struttura. 

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS
Email
Print